Bologna, numeri negativi ma il bicchiere di Mihajlovic è quasi pieno

Sinisa Mihajlovic, 51 anni, durante un “cooling break” coi giocatori del Bologna GETTY

La squadra non ha mai rischiato di essere coinvolta nella lotta salvezza frequentando più spesso la parte sinistra della classifica nonostante una difesa sempre perforata e un attacco senza bomber in doppia cifra

Le ultime uscite del Bologna, bastonato 1-5 a San Siro dal Milan dieci giorni fa e 0-4 ieri sera a Firenze, hanno lasciato dubbi e amarezze sull’epilogo stagione, sottolineate anche da Mihajlovic. Ma la delusione di due brutte batoste viene mitigata e annullata dal fatto che questa squadra, oggi dodicesima e praticamente salva da prima del lockdown, ha frequentato più spesso la parte sinistra della classifica, toccando sul lungo periodo anche un settimo posto dopo il successo di febbraio sul campo della Roma a due punti dall’Europa League.

A dispetto di numeri che sembrano impietosi, infatti, il Bologna non ha mai rischiato di essere invischiato nella lotta per non retrocedere se non per un breve periodo nel novembre scorso quando tre k.o. di fila l’avevano precipitata al 15° posto.

Immobile stacca CR7 e Lewa. Nel mirino ora la Scarpa d’oro e…il Pipita

A furia di gol (sono 35!), Ciro ha seminato il bomber del Bayern (che si è fermato a 34) e quello della Juve (a -4). Ma la sua cavalcata non è ancora finita…

Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per un bomber. Ciro Immobile è a un passo dalla conquista della Scarpa d’oro. A furia di gol (contro il Brescia, alla penultima di campionato, ha realizzato la sua 35esima rete in Serie A), ha seminato tutti. Lewandowski ha finito la Bundesliga con 34 centri, Cristiano Ronaldo, con una gara ancora da giocare, è a -4 dall’attaccante della Lazio. Da Messi, a Salah, fino ad Haaland, nessuno, in Europa, è riuscito a tenere il suo passo.

Eppure Ciro non si accontenta: in tutta la storia della Serie A solo Higuain, nel 2015-16, ha segnato più di lui (36 gol in un unico campionato). A Immobile manca dunque una sola rete per agganciare l’argentino e diventare il migliore di tutti i tempi. E può farlo proprio nella sua Napoli, al San Paolo, dove il Pipita ha vissuto la sua stagione magica.

Ibra ha deciso: continuerà con il Milan. L’ingaggio partirà da 4 milioni

Zlatan Ibrahimovic. e Stefano Pioli. Ap

Decisivo Pioli. Zlatan si sente sempre più legato al progetto: lo stipendio prevederà anche una ricca serie di bonus a obiettivi

La trattativa ufficialmente deve ancora partire, ma ci sono pochi dubbi sul lieto fine: Zlatan Ibahimovic resterà al Milan. E’ la volontà dello svedese, che ha un buon feeling con il tecnico Pioli e che in rossonero è sempre più leader. I dieci gol stagionali fanno schizzare in alto le sue quotazioni, però la cosa più importante è l’influenza sul resto della squadra, perché per i compagni Zlatan rappresenta una sferzata di energia. Magari non sempre piacevole, ma efficace.

L’ACCORDO —   Del contratto si parlerà nei prossimi giorni, non c’è una data, le parti potrebbero anche incontrarsi dopo l’ultima partita di campionato. La base per l’ingaggio è di quattro milioni di euro netti (Zlatan ne ha guadagnati in questa stagione tre per sei mesi), più vari bonus legati al numero di gol e presenze, al rendimento in Europa League e al raggiungimento della Champions League per l’annata 2021-22. Questa stagione strana non ha fatto che legare di più il campione svedese al club del suo ultimo scudetto italiano.

Le maglie Hertha Berlin 2020-21 sono un inno alla diversità

La diversità è un concetto che Hertha Berlin ha abbracciato con dedizione negli ultimi anni. In effetti, è il centro della campagna con cui sono state presentate le magliette che il club indosserà nella stagione 2020-21 della Bundesliga e in cui i suoi fan sono stati i protagonisti.

Kit Hertha Berlin 2020-21

I nuovi design sono stati concepiti negli uffici Nike e cercano di evidenziare la tradizione del team, nonché la vita sempre più pulsante di Berlino, la capitale tedesca.

Hertha Berlin 2020-21 Kits

Il modello titolare è un impegno nei confronti del Fahne Pur, la bandiera scudo del cast tedesco. Ciò si riflette con le tradizionali strisce blu e bianche e l’introduzione del nero ai bordi, oltre al nastro a zig-zag che corre lungo i lati della maglia.

Ibra, mandato a Raiola per un biennale: punta a uno stipendio da 6 milioni

Zlatan Ibrahimovic. Ansa

La società ha deciso che Zlatan sarà ancora il leader del nuovo progetto targato Pioli

Il supermanager che lo ha ingaggiato la prima volta al Milan amava citare canzoni e parlare di amori che non finiscono. Difficile immaginare l’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis alle prese con la musica italiana, ma una cosa ormai è nella testa di tutto lo staff rossonero: a dispetto dei suoi venerabili 38 anni, celebrati anche dal giovane Mbappè, Zlatan Ibrahimovic è un fenomenale catalizzatore.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Milan 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Il PSV rivela un design musicale per la sua maglia alternativa 2020-21

L’Eredivisie vive giorni di romanticismo con l’hip-hop. Il ballo ufficiale per la campagna 2020-21 evidenzia 11 promesse del genere e ora il PSV ha rivelato il suo nuovo modello alternativo in un’interessante campagna con l’artista Fresku: mentre la sua canzone Eind Hoger ha aggiunto giochi, sono state rivelate nuove parti del kit.

2020-21 PSV Away Kit

La connessione della maglietta con la musica non finisce qui. In effetti, il design di Puma si nutre di questo.

PSV 2020-21 Away Kit

La maglia ha una base azzurra che onora i colori di Phillips, la società in cui è nato il PSV e che è strettamente legata al settore. La società produceva radio, vinile, inventava il compact disc e aveva persino una propria etichetta musicale.

PSV 2020-21 Away Kit

Dal Pino: “La Serie A può slittare. Perché gli stadi sono vuoti e le discoteche aperte?”

Paolo Dal Pino, 58 anni. Ansa

Il presidente di Lega: “L’inizio del prossimo campionato può andare oltre il 12 settembre, serve più riposo per le squadre. Lunedì riunione sui calendari”. Diritti tv: la discussione sui fondi slitta a fine agosto

La Serie A 2020-21 inizierà il 12 settembre? Non è detto. “Lo slittamento è un’ipotesi che esiste, se di una o due settimane questo non lo so”, dice il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, annunciando che “la data verrà definita esattamente in una riunione lunedì prossimo”, alla vigilia del Consiglio della Federcalcio.

“In teoria è il 12 ma stiamo cercando di vedere come possiamo recuperare piu tempo perché il calendario è molto stretto in questo modo – aggiunge a margine dell’assemblea di Lega -. Speriamo di guadagnare un po’ più tempo per far riposare le squadre. Inoltre è difficile far disputare un’intera stagione dovendo fare un tampone ogni quattro giorni”.

La maglia 2020-21 di Leicester ha un messaggio di supporto per la Thailandia

Nell’ultima data dell’attuale Premier League, contro il Manchester United, in una partita per un posto alla prossima Champions League, Leicester City farà il suo debutto con la maglia adidas per la stagione 2020-21.

Kit locale di Leicester City 2020-21

Il nuovo modello Foxes è un’altra versione del modello Condivo 20 e il marchio tedesco distribuisce a destra e a sinistra in tutto il mondo.

Nel caso di Leicester, la maglia ha il blu reale che identifica il club, mentre sui polsini compaiono meravigliosi tocchi di bianco e oro. Bianchi sono anche le strisce adidas sulle spalle.

La grande novità è che lo sponsor King Power rinuncerà al suo spazio nelle partite della Premier League per “Thailand Smiles With You”, una campagna a sostegno del Paese dell’Asia meridionale per alleviare gli effetti della pandemia di Covid-19 . Va ricordato che il proprietario del club, Aiyawatt Srivaddhanaprabha, è cittadino di quella nazione.

Leicester City 2020-21 Home Kit

Coppa con vista su Atalanta e Juve: Psg-Lione, prova generale di Champions

Neymar nella finale di Coppa di Francia vinta contro il St.Etienne. Afp

Domani la finale in Francia tra le euro-avversarie della Dea e della Signora. Tuchel senza Mbappé (e Di Maria squalificato) punta sul 4-3-3 con Icardi e Neymar. Mentre Rudi Garcia insegue un biglietto per l’Europa League

Sembra una partita di Champions, ma è solo la coppa di Lega. Ma l’ultima finale di una competizione mai davvero amata mette di fronte le avversarie europee di Atalanta e Juventus. Una sfida quindi di alto interesse per l’Italia. E anche per il Lione che deve guadagnarsi un posto in Europa, dopo essere stato bocciato dalla classifica congelata alla 28esima giornata dalla pandemia. Per i parigini, un test di peso prima di preparare la valigie per il Portogallo. E Neymar avverte: “Abbiamo quattro finali davanti e vogliamo vincerle tutte”.

IL MODULO—   In realtà, il Psg chiuderà la fase di preparazione con un’ultima amichevole il 5 agosto con il Sochaux, squadra di Ligue 2. Ma è comunque domani che si capirà come Tuchel potrebbe scendere in campo contro l’Atalanta, dovendo compensare l’assenza di Mbappé, infortunato alla caviglia destra. Anche se il francese ha già abbandonato le stampelle, serve trovare un sistema alternativo. Probabile un ritorno al 4-3-3, senza Di Maria, squalificato contro la banda di Gasperini, ma con Icardi e Neymar che nel 2020 ha segnato 14 gol in 14 gare, amichevoli incluse, e dal suo sito avverte: “Il gruppo è unito e le mie prestazioni ne risentono in modo positivo. Abbiamo quattro finali davanti e vogliamo vincerle tutte”. L’Atalanta è avvertita.

David Silva, la Lazio ci prova con un triennale ma deve battere la tentazione Beckham

David Silva

Sul tavolo un’offerta da 4 milioni a stagione per convincere lo spagnolo inseguito anche dall’Inter Miami. Luis Alberto ha rinnovato: 3 milioni fino al 2025

Igli Tare sfida David Beckham nella corsa a David Silva. La Lazio ha messo sul piatto un ricco triennale da 4 milioni l’anno (bonus compresi) per convincere lo spagnolo, che ha detto addio al Manchester City dopo dieci stagioni e ora è svincolato. I biancocelesti puntano forte sulla voglia di David Silva di restare nel calcio che conta, ma aleggia lo spettro della pioggia di dollari prospettata al fantasista dagli Usa. Lo «Spice Boy» Beckham ha offerto al trentaquattrenne un allettante ruolo da vera star all’Inter Miami.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Lazio 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.