Sarri: “Alterniamo buoni momenti ad altri che mi lasciano perplesso”

Maurizio Sarri. Afp

L’allenatore bianconero: “Un allenatore pretende continuità ma in questo momento non ce l’abbiamo fisicamente e mentalmente”

Maurizio Sarri si è abituato a vedere una Juve non sempre all’altezza nell’arco degli stessi 90’. E col Sassuolo il copione è stato il medesimo. “Un allenatore pretende continuità ma in questo momento non ce l’abbiamo fisicamente e mentalmente. Succede a quasi tutte le squadre ed è difficile capire perché. All’interno delle partite momenti alterniamo buonissimi momenti e altri di passività, ma stiamo giocando contro squadre in grande condizione come Atalanta e Sassuolo, che può diventare l’Atalanta del futuro.

Se li lasci palleggiare sono pericolosissimi, passavano troppe palle e i centrocampisti non davano copertura. A tratti diamo la sensazione di avere grande potenziale, a tratti invece ti lascia perplesso come gli avversari arrivino con facilità nella nostra area. Dobbiamo diventare più equilibrati senza perdere le nostre qualità”.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *